pentassuglia
Banner Logo 2
villaggio di babbo natale
villaggio di babbo natale

Martina, beffa lucana sul più bello

0

TABELLINO

MARTINA-MATERA 0-1

MARCATORI: al 43′ st Diop (MT).

MARTINA (4-4-2): Bleve, De Giorgi, Samnick, Fabiano, Patti, Memolla, Bucolo, De Lucia (dal 44′ st Caruso), Pepe, Arcidiacono, Pivkovski (dal 31′ st Diop). A disposizione: Modesti, Brunetti, Kalombo, Leto, Guadalupi. Allenatore: Imbimbo.

MATERA (3-4-3): Bifulco, Mucciante, Faisca, D’Aiello, Mazzarani (dal 32′ st Ashong), Iannini, Coletti, Ferretti (dal 24′ st Diop), Madonia (dal 28′ st Pagliarini), Letizia, Carretta. A disposizione: Russo, Bernardi, D’Angelo, Flores. Allenatore: Auteri.

ARBITRO: Di Martino di Teramo

Ammoniti: Mazzarani (Mat)

Il pallone è imprevedibile. Capita che nel momento migliore del Martina, quando cioè la squadra di Imbimbo dava la sensazione addirittura di poter centrare la posta in palio piena ecco arrivare la beffa al 90′ con il gol lucano del neoentrato Diop, non quello del Martina, ma quello materano che proprio come accaduto a Salerno finalizza allo scadere e risulta decisivo per lo stesso risultato corsaro di 0 a 1. Coincidenze sì, coincidenze no, coincidenze forse, di sicuro sullo 0 a 0 nel palo interno colpito da Fabiano che nel 99% dei casi termina in rete, c’è tanta sfortuna. Sfortuna che poi si sposa bene con la legge del gol sbagliato gol subìto anche se sempre di sfiga si tratta. Non inganni la sconfitta, quello visto al “Tursi” nel debutto casalingo di Imbimbo è un Martina tonico, spigliato, arrembante, ben messo tatticamente e con buona verve. I lucani nel complesso si rendono pericolosi soprattutto nella prima frazione con le occasioni importanti capitate sui piedi dell’ex Carretta, Madonia, Coletti. La ripresa, invece, è di chiara marca itriana con occasioni propizie per il colpaccio: Pepe impegna severamente il portiere Bifulco con un destro improvviso, Memolla dopo una pregevole azione in dribbling sulla sinistra si vede negare la rete dal miracoloso intervento dell’estremo difensore ospite, De Giorgi e Fabiano sfiorano la segnatura per un pelo. Quando la partita sembra volgere verso il definitivo pareggio, si materializza il lampo risolutore di Diop bravo ad incornare su palla inattiva calciata da Coletti. Niente drammi, però, la salvezza è solo rimandata.

Sala stampa

Auteri: “Abbiamo disputato un gran primo tempo ma non possiamo sprecare tutte quelle occasioni, dovevamo essere più cinici. Nella ripresa bene il Martina, che ha limitato i fraseggi e ci ha messo più in difficoltà. Noi siamo calati perchè molti giocatori non erano in buone condizioni fisiche, però dopo l’occasione estemporanea di Fabiano, siamo stati bravi a raggiungere un successo meritato su palla inattiva. Complimenti al Martina che spero giochi così anche le prossime gare in modo da poter fermare le nostre antagoniste alla corsa play-off”.

Imbimbo: “Da dove cominciare, dalla sfortuna perché quel palo interno colpito da Fabiano finisce quasi sempre in rete. Peccato perché quanto meno il pari l’avremmo meritato. Non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi che al cospetto di un avversario blasonato hanno giocato una partita di grande sacrificio mettendo in campo buon piglio e personalità. Un episodio ci ha condannato. Ma non sono preoccupato, con questo spirito la salvezza arriverà”.

I Commenti sono chiusi


Banner 1 550X427 in alto a destra

Copy Protected by Chetans WP-Copyprotect.