pentassuglia
villaggio di babbo natale
villaggio di babbo natale

Andreace, simbolo di fratellanza, premiato a Monreale

0

A Nicola Andreace il premio “Guglielmo II”. Sarà assegnato all’artista recentemente scomparso l’importante riconoscimento istituito nella città di Monreale come simbolo di fratellanza tra i popoli. Un messaggio forte per una rassegna internazionale di pittura che valorizza l’importanza della creatività quale strumento principe di libertà e di emancipazione. Un obbiettivo, questo, raggiungibile attraverso il sodalizio tra vari rappresentanti del panorama artistico contemporaneo di cui quest’anno farà parte Nicola Andreace. Delle opere dell’artista massafrese sono state apprezzare la scelta dei contenuti, l’energia comunicativa vivace e vigorosa, le tecniche, frutto delle diverse culture che hanno costituito l’humus del terreno della sua appartenenza. Nel discorso creativo di Andreace infatti appare il passato della sua terra con i segni dei suoi studi giovanili, di quelli accademici, della frequentazione e collaborazione nella sua città con la critica culturale nazionale emergente dell’epoca, da Pietro Marino a Franco Sossi, da Bonito Oliva a Michele Perfetti, da Sanguineti a Miccini, a Maurizio Calvesi, a Silvio Ceccato. L’opera in esposizione a Monreale – con altri artisti di più di trenta paesi, dal 21 al 29 marzo nella Civica Galleria di Arte Moderna – è “Percorso esistenziale 2”, così, a suo tempo, commentata dall’autore: “Con le mie opere, per lo più suddivise in cicli, rappresento il mio territorio, la storia e l’esistenza, l’Arte e la vita. In ‘Percorso esistenziale 2’, sottolineo lo scorrere del tempo e il divenire del nostro destino, che è una partita a scacchi, da cui s’imparano strategie per comprendere il presente e progettare con metodo l’avvenire, tenendo in conto il rispetto di sé, degli altri, della natura”.

G. Fum.

 

Lascia un commento

Banner 1 550X427 in alto a sinistra

Banner 1 550X427 in alto a destra

Copy Protected by Chetans WP-Copyprotect.