pentassuglia
villaggio di babbo natale
villaggio di babbo natale

“Corona virus”, scuole chiuse fino a domenica 1° marzo. Quarantena per un cittadino martinese

0

Michele_EmilianoScuole chiuse dal 27 febbraio al 1° marzo. Il provvedimento è arrivato nel cuore della notte dal governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, che, a seguito del primo caso sospetto positivo al “Corona virus”, ha disposto la chiusura degli istituti scolastici di ogni ordine e grado nella provincia di Taranto. “Verranno effettuate operazioni di sanificazioni sanitarie – si legge nella nota diramata dalla Regione Puglia – in attesa di concordare con il Governo una specifica ordinanza che contenga ulteriori provvedimenti di prevenzione sanitaria“.

Nella serata di mercoledì 26 marzo è giunta, dalla ASL, la comunicazione del primo caso potenzialmente positivo al Covid 19, registrato in Puglia, che riguarda un uomo della provincia di Taranto. “Il soggetto risultato positivo al test Coronavirus, in attesa di conferma da parte dell’Istituto superiore di sanità al quale il test verrà trasferito – hanno scritto dalla ASL – proviene da Codogno ove si era recato in visita prima del suo rientro in Puglia, in un comune della provincia di Taranto. Il triage è stato svolto dal 118, che ha immediatamente ricoverato il caso sospetto presso il Reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale “San Giuseppe Moscati” di Taranto. Il trasporto è avvenuto in sicurezza con l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale già nelle disponibilità del 118 e delle quattro associazioni convenzionate ad hoc per l’eventuale trasporto di pazienti ‘casi sospetti’ da COVID-19. Giunto al Reparto di Malattie Infettive, reparto preparato da diversi giorni in ottemperanza alle normative vigenti e alle disposizioni regionali e ministeriali, il paziente ha seguito il percorso previsto dal protocollo per la stanza a pressione negativa dov’è attualmente ricoverato. I sanitari del reparto, costantemente in contatto con gli organismi regionali, svolgono ogni attività clinica sanitaria secondo quanto previsto dal protocollo“.

Va aggiunto che, a Martina Franca, il sindaco Franco Ancona ha emesso un’ordinanza di sorveglianza attiva per un cittadino che avrebbe avuto contatti con una persona positiva al COVID-19. Dovrà rimanere in casa per 14 giorni, sorvegliato dal servizio di igiene e sanità pubblica, nel rispetto delle ordinanze preventive emesse dal Ministero della Salute.

Lascia un commento

Banner 1 550X427 in alto a sinistra

Banner 1 550X427 in alto a destra

Copy Protected by Chetans WP-Copyprotect.